Estate 2010: un post di resoconti, note e insoddisfazioni

Scrivere un post del genere porta un pò di malinconia ma prima o poi andava scritto, purtroppo.

L’estate 2010 è stata una di quelle che vorresti ricordarti ma non lo fai a causa di pochi momenti che vorresti completamente dimenticare.

Iniziamo.

Finisce la scuola, no debiti (per fortuna), inizia la latitanza dentro casa.

“Che noia!”, “[chitarra iperdistorta]”, “[chitarra molto meno distorta]”, “quasi quasi accendo il pc!”, queste le espressioni che di solito uscivano dalla mia bocca, mente e chitarra, per non più di un mese (giugno)

Arriva luglio.

Mi trasferisco in Calabria ed è qui che mi diverto di più: uscite con amici fino a tardi, cazzate sparate senza fine, cornetti fatti a mano colmi di nutella, tweet divertenti in compagnia di @Picchiopc, @itsmefre, @GPalmed e tanti altri!

Un mese passa in fretta, eccoci ad agosto.

Agosto, nel mio vocabolario significa Gaeta.

Questa città situata nel basso Lazio la posso tranquillamente paragonare ad un paese campano: solo truzzi napoletani si trovano in giro per le strade.

E quando dico “solo truzzi napoletani”, intendo dire che i gaetani ((abitanti di Gaeta, ndr)) hanno nel loro dialetto metà delle espressioni napoletane che uso abitualmente!

Io sono campano, amo il mio dialetto ma usato impropriamente come fanno questi tizi NO!

Per non parlare della loro famosa apertura verso gli stessi campani: bimbi di 14 anni che vogliono litigare solo per il fatto che sono casertano… Questa gente è alla stregua dei leghisti sotto questo punto di vista.

Cambiando discorso, il posto in sé non è male, carino, pieno di posti in cui divertirsi ((persino una birreria rokkettara :D)), una buona scelta di lidi su cui scendere…

Il posto è bello ma le persone sono da cambiare, sia nativi che villegiatori.

Per non parlare del fatto che l’ultima settimana di mare che avevo è stata rovinata da una brutta infiammazione delle tonsille, quindi niente bagno/racchettoni/pallavolo! Viva l’estate!

Progetti futuri?

Scuola, musica, Nokia N900:

  1. devo studiare come non mai per cercare di mantenere 4 giorni liberi a settimana da dedicare completamente alla musica (prove con il gruppo 3 giorni, 1 giorno a scuola musicale);
  2. devo imparare l’armonia in musica e vorrei buttarmi nello studio del jazz ma devo tener conto di scuola e gruppo;
  3. devo ottenere il Nokia N900 prima di natale. Metodo? Al primo colloquio, il quale andrà sicuramente bene causa primo motivo elencato, chiederò come ricompensa il suddetto dispositivo;

Le premesse sono queste, ora mi devo solo impegnare a mantenerle. A discapito del blog e tutto il resto appresso ma sicuramente riuscirò a ritagliare un posto anche per l’informatica😉

Per concludere questo inutile sproloquio, andate a San Nicola Arcella, evitate Gaeta e fatevi sentire su Twitter!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...