GtkPod + Archlinux + iPhone = Oh yeah!

Anticipando Ubuntu 10.04, è finalmente possibile sincronizzare la libreria musicale del proprio iPhone con ArchLinux😀

Bando alle ciance, ecco cosa dovete fare per avere questa funzione!

Assicuratevi di non aver installato libgpod e gtkpod dai repo, poiché li andremo a compilare nella loro versione CVS.

1) Installare le librerie necessarie da AUR:

yaourt -S ifuse libimobiledevice

2) Installate GtkPod da AUR:

yaourt -S gtkpod-git-nano5g

Fatto!😀

Ora ci sono due piccolissimi problemi (( o almeno riguardano solo me )).

Primo problema (e workaround)

iFuse utilizza Usbmuxd per montare il filesystem dell’iPhone. Ora, con l’ultima versione delle GlibC, Usbmuxd va in segmentation fault, come mostrato

in questo screenshot:

Click per ingrandire

A questo non ho trovato soluzione, ho anche chiesto sul forum italiano di Arch ma non ho trovato risposta. Se qualcuno conosce la causa e/o la soluzione, non esiti a farsi sentire!

In compenso però ho pensato ad un workaround (funzionante) solo per gli iPhone non-jailed: visto che GtkPod deve semplicemente accedere al filesystem dell’iPhone, invece di usare Usbmuxd e iFuse, perchè non usare SSH?

Infatti, usando SSH la sincronizzazione funziona lo stesso, solo che sarà leggermente più lenta.

Casomai non aveste la possibilità di connettervi via SSH ad iPhone (no wifi), esiste un programma chiamato iTunnel che si occupa di fare il tunneling della connessione tra iPhone ed il computer via USB. Praticamente identico ad iFuse, solo che usa un’altro principio.

Per installarlo, dobbiamo compilarlo da AUR:

yaourt -S itunnel

L’uso è molto semplice, basta semplicemente avviarlo con il comando

itunnel

ed avrete il tunneling attivato sulla porta 3023.

Per coloro che, come me, usano OpenBox e Thunar come filemanager (( no, non scriverò niente riguardo Nautilus et simila )), per montare l’iPhone useranno sshfs, programma disponibile nei repo ufficiali.

Una volta installato, create una directory chiamata “iPhone” nella cartella /media, dopodiché date questo comando:

sudo sshfs -p 3023 mobile@127.0.0.1:/var/mobile/Media /media/iPhone/

Ora siete pronti per sincronizzare la musica😀

Aprite GtkPod con i permessi di root (ve lo spiego dopo) e vedrete che, magicamente, vi riconoscerà l’iPhone e sarete pronti per sincronizzare tutti gli album dei Dream Theater!

Qualora voleste smontare l’iPhone, date:

sudo fusermount -u /media/iPhone

e nella finestra di iTunnel (perchè l’avete lasciata aperta, vero?) date un sano CTRL-C (con la tastiera ovviamente ;))

Secondo problema

Se ci avete fatto caso ( tutti in coro:  “ma no?” ) vi ho fatto aprire GtkPod con i permessi di root.

Il fatto è che non si può navigare nelle cartelle dell’iPhone montato in questo modo (ma anche con iFuse, eh) se non si è root, di conseguenza non è possibile nemmeno fare operazioni con i file, cioè quelle che effettua GtkPod per l’appunto.

Per ora non ho trovato soluzioni ( di nuovo, tutti in coro: “ma no?” ) ma in settimana chiederò a quei grandi geni che si trovano nel forum italiano di ArchLinux🙂

Per qualunque suggerimento/bestemmia commentate😉

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...